Epilazione permanente: laser o luce pulsata?

epilazione

Parlando con amiche, clienti o conoscenti dell’epilazione permanente, purtroppo, sempre più spesso, si ascoltano frasi del tipo ‘la luce pulsata non funziona … meglio il laser!’ oppure ‘ho letto che la luce pulsata rallenta la crescita e basta’. Facciamo chiarezza!!!

Innanzitutto conosciamo meglio il protagonista di tanto parlare: il pelo
I peli sono piccole formazioni sottili e filiformi che crescono sulla cute della maggior parte dei mammiferi. Il pelo dell’essere umano è corto e setoso sulla maggior parte del corpo, mentre in alcuni punti specifici come la testa, il pube, i genitali e le ascelle è più lungo e di qualità diversa. I peli fanno parte, insieme al follicolo pilifero e ad una ghiandola sebacea, del complesso pilosebaceo. Sono formati da una parte esterna, il fusto, ed una contenuta nel follicolo, la radice.

Ma quando nasce il desiderio di epilarsi? …un po’ di storia
La rimozione dei peli è una pratica antichissima. Gli Egizi si rasavano con creme a base di olio e miele. E non solo le donne: i sacerdoti, oltre a rasarsi i capelli, si depilavano in segno di rispetto verso le divinità. Corpi maschili depilati erano diffusi in Grecia (gli atleti) e a Roma: per le gambe usavano gusci di noce arroventati. Ugualmente la pratica depilatoria è stata regolarmente adottata fra le varie popolazioni di cultura islamica. Fin dall’antichità classica, nei hammām, la pasta depilatoria più largamente diffusa è stata a lungo la cosiddetta nara, oggi sostituita da un impasto lavorato a caldo di succo di limone, zucchero e acqua.

DEPILAZIONE O EPILAZIONE?
Il termine depilazione si riferisce all’eliminazione del fusto del pelo, ovvero solo alla porzione che emerge sulla pelle. Ad esempio, l’uomo che si rade la barba, poiché rimuove solo il fusto, esegue una metodica di depilazione. Invece l’epilazione si riferisce alla rimozione del pelo per intero, rimuovendolo dal suo follicolo. La pinzetta e la ceretta sono le più comuni metodiche di epilazione. Anche il laser e la luce pulsata, pur non rimuovendo meccanicamente il pelo dalla pelle, poiché emettono un impulso luminoso che, penetrando attraverso la cute, interagisce con il follicolo pilifero e distrugge il pelo in seguito alla formazione di calore, sono riconosciute come metodiche di epilazione e non di depilazione.

LASER O LUCE PULSATA?
I sistemi laser e quello a luce pulsata sono caratterizzati da due meccanismi fisici differenti in cui una sorgente luminosa è in grado di emettere impulsi di energia idonei ad interagire con specifici bersagli cutanei, tra i quali il follicolo pilifero.

Ma quali sono ad oggi le armi nelle mani dei medici per combattere la crescita del pelo?
I sistemi laser (dall’acronimo “Light Amplification Stimulated Emission of Radiation”) oggi maggiormente utilizzati sono:
– Laser Nd-yag (1064nm)
– Laser ad alessandrite (755nm)
– Laser a diodi (800-810nm)

Si tratta di apparecchiature molto complesse in grado di emettere una radiazione luminosa ben precisa con bersaglio in questo caso la melanina del pelo. Gli apparati a luce pulsata, o IPL (Intense Pulsed Light) invece, rappresentano una generazione di macchine più recente, in grado di generare intensi lampi di luce con differenti caratteristiche che, con l’ utilizzo di appositi filtri, vengono selezionate in base al bersaglio da colpire.
In assoluto ad oggi non è possibile stabilire a priori se siano migliori i laser o le luci pulsate per il trattamento dei peli indesiderati.
In letteratura, sono stati pubblicati diversi lavori scientifici che dimostrano performance simili tra i sistemi a luce pulsata e i laser, quali l’alessandrite, il diodo o il Nd-YAG. I risultati quindi di una epilazione mediante sistemi laser o IPL sono perfettamente sovrapponibili. Ma allora perché esistono più macchine per uno stesso trattamento?

Avere una efficacia sovrapponibile sull’epilazione non significa che le macchine siano uguali!

Il laser Nd-Yag ad esempio avendo una scarsa affinità per la melanina cutanea offre come vantaggio una epilazione più sicura anche nei soggetti di pelle scura e in periodi estivi sebbene lo spot più piccolo rispetto ad altri sistemi necessita spesso di un maggior numero di sedute e tempi di trattamento più lunghi per singola seduta; Il laser ad alessandrite avendo una altissima affinità per la melanina del pelo è più efficace nell’eliminazione dei peli più chiari sebbene bisogna prestare attenzione particolare nel trattamento di pazienti di carnagione più scura (compresa la nostra mediterranea) e può risultare una metodica leggermente più dolorosa.
Il diodo garantisce risultati sovrapponibili alle altre apparecchiature con un risparmio della cute anche se abbronzata e consente di trattare aree estese in minor tempo sebbene si presti meno al trattamento di piccole aree; l’ IPL rappresenta una soluzione polivalente che consente, grazie a fasci di luce con caratteristiche fisiche differenti, di intervenire anche su altre condizione quali la follicolite che può spesso essere presente nel sito da epilare e grazie all’utilizzo di filtri adeguati e ad un ottimo sistema di raffreddamento consente di preservare la cute sovrastante sebbene sia una metodica da evitare nei mesi estivi.

Alla luce di quanto detto qualche consiglio prima di sottoporsi ad una seduta di epilazione:
1) Affidarsi sempre ad un professionista serio e seguire le sue indicazioni. Sarà l’esperto a consigliare la metodica più efficace in relazione alla zona da trattare, al fototipo del paziente e al periodo dell’anno.
2) Non cascare nel tranello di alcuni centri in cui si esalta la maggiore efficacia di un sistema screditando gli altri. Il migliore risultato non è dovuto alla tecnologia utilizzata ma alla corretta impostazione e alla qualità dell’apparecchio utilizzato.
3) Diffidare di chi promette risultati sicuri in un numero definito di sedute. La risposta individuale influenza notevolmente i risultati per i quali è possibile ipotizzare una stima
4) diffidare delle giornate dimostrative e delle giornate aperte presso i centri medici o estetici perché l’epilazione laser o luce pulsata non è una dimostrazione di pentole! Richiedete sempre un appuntamento individuale.

Dr. Giovanni Montesarchio

Open chat